Ordona, inaugurato il Museo Archeologico Herdonia

ORDONA, 27/04/2017 10:44

Territorio già occupato nel Neolitico ma che ha preso forma sviluppandosi in una vera e propria città, così come la intendevano i romani, nel III secolo a.C. L’antica Herdonia viene ricordata e celebrata ormai da tantissimi anni, da quel 26 novembre 1962, quando ricercatori belgi hanno iniziato gli scavi archeologici. Ricerche che nel tempo sono state sempre più diminuite: complessa è la situazione burocratica che riguarda l’area.
Ma a renderne omaggio l’inaugurazione del museo civico di Ordona, nato su quella che era la struttura che ha ospitato negli anni i ricercatori e archeologi provenienti da tutta Europa. Al momento si trovano pochissimi reperti, per lo più piccole ceramiche ma l’intento è di allestire le vetrine presenti nelle tre aree che compongono il museo.
Un grande ed importante polo per Ordona e per tutto il territorio che con la vicina Ascoli Satriano costituiscono una zona di forte interesse culturale. Il Museo Archeologico Herdonia è stato voluto dall’amministrazione comunale guidata da Serafina Stella e dalla Regione Puglia che ha investito 750 mila euro.
Ad arricchire l’evento è stata la presentazione delle Stele Daunia, acquistata circa un mese fa ad un’asta attraverso una raccolta fondi nata tra i cittadini della provincia di Foggia. Ordona è la prima tappa del tour in Daunia della Stele, voluto dal professore Giuliano Volpe il quale ha guidato i primi visitatori all’interno del museo. 

Redazione

ALTRE DI CULTURA