FOTO Piromane denunciato dai carabinieri

Piromane denunciato dai carabinieri

VOLTURINO, 28/07/2017 09:51

I carabinieri di Lucera hanno denunciato in stato di libertà alla procura un 57enne di Volturino, ritenuto responsabile del reato di incendio boschivo. I fatti sono accaduti il 12 luglio scorso, quando intorno alle ore 19 scoppiò un incendio nell’area boschiva in località Giardino: le fiamme, anche a causa del forte sono state spente con estrema difficoltà dai Vigili del fuoco coadiuvati nelle operazioni dai carabinieri e da personale della Protezione Civile, e solo grazie a tale prezioso lavoro si riuscì ad evitare che arrivassero a lambire le abitazioni. Da subito è apparsa chiara la matrice dolosa del rogo, anche in considerazione del fatto che le fiamme si erano innescate in punti distanti tra loro, non soggetti a possibilità di propagazione: così i carabinieri di Volturino hanno avviato una serrata attività di indagine, sviluppata ascoltando potenziali testimoni e visionando numerosi filmati estrapolati da impianti di videosorveglianza, serventi abitazioni e impianti produttivi ubicati nella zona. Tali elementi hanno consentito di riscontrare la presenza nell’area boschiva di un uomo, vestito con berretto ed abiti scuri, che si allontanava rapidamente poco prima del divampare dell’incendio, circostanza peraltro confermata da alcune testimonianze. Sulla scorta di tali indizi i militari si sono messi sulle tracce del 57enne: condotto preso la locale caserma, ove è stato ascoltato, l’uomo ha dapprima escluso un suo coinvolgimento nell’evento, raccontando di essersi recato nel bosco per raccogliere delle piante aromatiche selvatiche, ma ben presto è crollato sotto il peso delle sue responsabilità. Il 57enne, attualmente disoccupato, ma in passato dipendente occasionale del Comune di Volturino con mansioni di taglialegna, ha ammesso dinanzi agli investigatori di aver appiccato le fiamme nella speranza di essere impiegato nelle operazioni di ripulitura del sottobosco e taglio di alberi arsi: dinanzi a tali evidenze è scattata dunque la denuncia all’autorità giudiziaria. 

Redazione

ALTRE DI CRONACA