FOTO Al via la sperimentazione del teleconsulto della Asl alle Tremiti

Al via la sperimentazione del teleconsulto della Asl alle Tremiti

ISOLE TREMITI, 05/08/2017 13:23

Assistenza sanitaria a distanza per residenti e turisti delle Isole Tremiti, un cambiamento epocale per tutte le popolazioni di quei territori la cui complessità orografica richiede nuovi modelli di cura.  È partita la sperimentazione di teleconsulto della ASL Foggia. Basata sull’impiego di apparecchiature altamente avanzate che permettono di collegare l’arcipelago delle Diomedee (da cui prende il nome il progetto della ASL Foggia) ai reparti degli Ospedali di San Severo e Cerignola, la sperimentazione è stata inaugurata alla presenza del Direttore Generale della Azienda Sanitaria Locale Vito Piazzolla, del sindaco delle Tremiti, Antonio Fentini e dei responsabili aziendali del progetto. In tempo reale, sono stati effettuati collegamenti in simultanea tra le cinque postazioni dotate di monitor: 118 dell’Isola San Domino, Servizi Specialistici di Medicina e Urologia del “Tatarella” di Cerignola e Ortopedia e Cardiologia del “Masselli Mascia” di San Severo. Le simulazioni di ecografie realizzate dalla sede delle Tremiti sono risultate visibili contestualmente anche dalle altre sedi, a loro volta collegate e comunicanti tra loro, con una risoluzione pressoché ottimale. Enormi le potenzialità del sistema per il quale è previsto l’ampliamento ad altre discipline specialistiche e al Servizio di Consulenza Ambulatoriale Pediatrica (Pronto Soccorso pediatrici creati all’interno degli Ospedali per decongestionare i servizi di Pronto Soccorso Ospedalieri) di prossima attivazione Questa forma di assistenza a distanza permette ai medici di “visitare” il paziente da postazioni remote, di visualizzarne i dati, fino a realizzare una vera e propria “telepresenza”, in grado di consentire il mantenimento di un rapporto umano medico-paziente anche a distanza. Cittadini e turisti, in caso di necessità, possono ricevere referti in tempo reale a distanza e beneficiare di un tempestivo intervento di monitoraggio delle condizioni cliniche in situazioni di urgenza. Il servizio prevede, inoltre, un sistema di mediazione culturale da remoto con traduzione simultanea per agevolare la comunicazione con i turisti stranieri presenti sulle Isole. “Prima di espletare la gara di appalto che comporta un importante investimento in termini economici - ha spiegato Vito Piazzolla - il servizio viene avviato a carattere sperimentale e senza alcun costo per la ASL. La sperimentazione, offerta infatti, per tre mesi a titolo gratuito da una azienda già fornitrice di apparati di rete, permetterà di testare uno dei servizi cruciali nei sistemi di telemedicina, previsto nelle linee guida nazionali: il Teleconsulto”.  Questo servizio sarà previsto nell’ambito dei diversi progetti di telemedicina in via di sviluppo nella ASL per un totale di € 3.600.000 di finanziamento. Un sistema di telemedicina, unica soluzione per assicurare i nuovi modelli di cura in un territorio complesso come quello della Capitanata, che presenta diverse criticità legate alla stessa complessità orografica del territorio tra cui la difficoltà di raggiungere con fibra ottica le zone più remote ed il flusso dei turisti  che aumenta notevolmente nei periodi estivi. “La scelta della sperimentazione è ricaduta sulle Isole Tremiti - ha concluso Piazzolla - in considerazione della loro complessità orografica e posizione, che si confermano le più peculiari della provincia di Foggia. Proprio questa peculiarità permetterà di verificare se il ponte radio, attraverso il quale sono assicurate le radiocomunicazioni nelle zone non raggiunte dalla fibra, sia in grado di supportare tali innovative tecnologie nelle diverse condizioni di funzionamento. L'avvio ottimale del servizio a cui abbiamo assistito non può che renderci ottimisti in tal senso. Il che significa che, se è possibile portare questo servizio alle Isole Tremiti, possiamo con certezza affermare di poterlo portare in qualsiasi altro comune della provincia”. Grande soddisfazione è stata espressa dal sindaco delle Tremiti Antonio Fentini: “Per le nostre Isole è stato un giorno memorabile. Il mio ringraziamento va alla ASL e al suo Direttore Generale per averci offerto queste opportunità. ripongo grande fiducia in queste tecnologie che accorciano le distanze, per noi spesso difficilmente colmabili, e allungano la vita”.

Redazione

ALTRE DI SANITÀ