FOTO Tracciabilità latte, Gatta: "Grande notizia per la regione e per la Capitanata"

Tracciabilità latte, Gatta: "Grande notizia per la regione e per la Capitanata"

FOGGIA, 20/04/2017 09:22

" Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali comunica che dal 19 aprile 2017 è obbligatoria in etichetta l’indicazione dell’origine della materia prima dei prodotti lattiero caseari in Italia come ad esempio il latte UHT, il burro, lo yogurt, la mozzarella, i formaggi e i latticini. L'obbligo si applica al latte vaccino, ovicaprino, bufalino e di altra origine animale." Giorni fa il Ministero ha divulgato questa comunicazione. A replicare, il vicepresidente del consiglio della Regione Puglia, Giandiego Gatta: " La tracciabilità del latte è una grande notizia per la nostra Regione e per la Capitanata, dove si producono vere e proprie eccellenze nel settore caseario. Su questo fronte, il "Made in Puglia" potrà certamente beneficiare di un impulso forte al consumo di prodotti locali, ma rappresenta un’importanza garanzia per i consumatori che potranno avere massima contezza della provenienza di quanto acquistano”. Così il vicepresidente del Consiglio regionale, Giandiego Gatta. “Le eccellenze enogastronomiche ed agroalimentari –aggiunge- sono il frutto di un lavoro appassionato, di tradizioni antiche che oggi si coniugano agli sviluppi tecnologici mantenendo alta la qualità, e sono tratti assolutamente identitari per la nostra Regione. La tracciabilità è un ostacolo alle contraffazioni, un sostegno concreto ai nostri imprenditori e una tutela in più per i cittadini. Adesso, -conclude Gatta- ci aspettiamo che il governo nazionale intraprenda la strada della maggior tutela e valorizzazione di tutte le produzioni italiane, a partire dall'olio extravergine d'oliva, che hanno un rilevantissimo peso specifico per l’economia agroalimentare di regioni a forte tradizione agricola, come la Puglia”.

Redazione

ALTRE DI CITTÀ