Shady Hamadi ci spiega cosa vuol dire essere siriani

FOGGIA, 08/04/2017 10:46

Mercoledì 19 Shady Hamadi sarà al Giannone di San Marco in Lamis e al Bonghi di Lucera per discutere con gli studenti di Esilio dalla Siria, il suo ultimo libro pubblicato da Add editore e già presentato a Lucera lo scorso giugno.
Attraverso il suo personale esilio e il racconto della sofferenza del popolo siriano che sta conducendo una lotta quotidiana contro l’indifferenza, Hamadi affronta temi fondamentali come identità, integralismo, rapporto tra le religioni, libertà e lotta contro la dittatura.
Ricordi, incontri, riflessioni sulla società siriana si alternano in questo volume che «vuole essere un ambasciatore capace di arrivare a tutti coloro che sono confusi dal tanto rumore che si fa quando si parla di terrorismo e mondo arabo». La morte di Mustafa, inghiottito nelle carceri del regime siriano; il viaggio di Samer, un borsellino per bagaglio e tanta determinazione; il ragazzo dell’ospedale di Tripoli pronto a uscire per combattere con un braccio solo; il confronto con gli attivisti della società civile e con la gente di tutti i giorni, puntellano una narrazione che dà volto e dignità alla Siria e a un popolo che vuole l’emancipazione dalla dittatura e dal fondamentalismo, sotto lo sguardo disinteressato (o forse troppo interessato e per questo muto) dell’occidente.

Redazione

ALTRE DI CULTURA