FOTO "Appuntamenti con la Storia":Mastromatteo parla di Riforma, Controriforma e Bach

"Appuntamenti con la Storia":Mastromatteo parla di Riforma, Controriforma e Bach

FOGGIA, 28/03/2017 10:28

Prosegue il ciclo di incontri intitolato “Appuntamenti con la Storia”, l’iniziativa culturale organizzata dall’Amministrazione comunale di Foggia, in collaborazione con la Fondazione “Apulia Felix” e con l’Università degli Studi di Foggia-Dipartimento di Studi Umanistici-Cattedra di Storia Medievale.

Dopo il successo del primo appuntamento con Alessandro Vanoli, il 29 marzo, alle 18, nella Sala “Mazza” del Museo Civico di Foggia, il violoncellista e musicologo Francesco Mastromatteo, terrà una relazione intitolata “Res severa verum gaudium. Riforma, Controriforma e Johan Sebastian Bach”.

L’incontro sarà introdotto dal Maestro Francesco Di Lernia, direttore del Conservatorio “Umberto Giordano” di Foggia.

L’ingresso è gratuito e sarà consentito fino ad esaurimento dei posti.

Il prossimo appuntamento è fissato per il 6 Aprile, nell’Auditorium Santa Chiara, con Franco Cardini e Antonio Musarra che parleranno del "Tramonto delle Crociate in Terrasanta: da Federico II alla caduta di Acri".

 

 

FRANCESCO MATROMATTEO

Definito dal Dallas Morning News “virtuosic and passionate musician”, il violoncellista italiano Francesco Mastromatteo, completa nel maggio 2012 il Dottorato in Violoncello Performance presso la Butler School of Music della “University of Texas” ad Austin sotto la guida di Bion Tsang. Direttore artistico dell’Associazione Amici della Musica “Giovanni Paisiello” di Lucera e Resident Artist della “Classical Music for the World” di Austin (Texas), Francesco svolge la sua attività concertistica tra l’Europa e gli USA.

Primo violoncello dell’Orchestra Sinfonica Umberto Giordano della Provincia di Foggia nella stagione 2003/ 2004 e della Meadows Symphony Orchestra a Dallas dall’estate dello stesso anno fino al 2008, Francesco si è esibito come solista con entrambe le suddette orchestre, con il Meadows Wind Ensemble, l’Orchestra da camera “Suoni del Sud”, l’Orchestra Sinfonica Città di Pescara, e svariate altre compagini orchestrali. Inoltre ha spesso eseguito le suite per violoncello solo di J.S. Bach, sia negli USA che in Italia, debuttando con tale repertorio nel 2009, presso il prestigioso Ravenna Festival.

Francesco Mastromatteo svolge un’intensa attività cameristica in formazioni dal duo al quintetto con pianoforte e ha collaborato con artisti quali: Laura De Fusco, Benedetto Lupo, Andres Diaz, Francesco Manara, ed è stato componente del Daniel Trio e dell’“Empfindung Trio”. Francesco ha anche collaborato in duo con Antonio Pompa Baldi, registrando la sonata op. 36 di Edward Grieg per la Centaur Records.

Sul versante contemporaneo, Francesco ha eseguito le prime mondiali di lavori dedicati a lui da Thomas Sleeper, Thomas Schwan, Robert Franck e Kevin Hanlon.

Mastromatteo ha conseguito l’Artist Certificate e il Master in Performance presso la Southern Methodist University di Dallas studiando sotto l’eccellente guida di Andres Diaz e Nathaniel Rosen. In Italia i suoi insegnati principali sono stati la zia Anna Maria Mastromatteo, Mike Shirvani, e Luigi Piovano con cui ha conseguito il Diploma Triennale di Alto Perfezionamento presso l’Accademia Musicale Pescarese. Ha inoltre frequentato i corsi speciali tenuti da David Geringas presso la Scuola di Musica di Fiesole e la scuola W, Stauffer nella classe di Rocco Filippini.

Francesco ha inoltre ottenuto la Laurea in Lettere con lode presso l’Ateneo di Bari e ha pubblicato un saggio su Umberto Giordano per Bastogi Editrice, e vari articoli specialistici. Tiene frequenti guide all’ascolto e conferenze in italiano e inglese su problematiche storico-interpretative del repertorio violoncellistico e da camera.

Redazione

ALTRE DI CULTURA