Consiglio comunale, agitazione dei lavoratori

FOGGIA, 15/03/2017 13:59

Un Consiglio Comunale molto acceso quello andato in scena questa mattina a Palazzo di Città a Foggia. All’inizio dei lavori è stato il consigliere Giuseppe Mainiero ad avanzare una questione pregiudiziale in quanto la comunicazione del consiglio Comunale pare che non sia arrivata completa. Con questa richiesta la votazione ha deciso che con 8 favorevoli e 13 sfavorevoli il dibattito doveva proseguire. Intanto gli animi tra i cittadini accorsi per assistere alla seduta già si scaldavano: ex lavoratori del verde pubblico e dell’Ataf hanno sollevato, con toni sostenuti, le problematiche che li riguardano. A voler dar voce ai cittadini sono stati alcuni consiglieri di opposizione come Leonardo Iaccarino che più volte ha chiesto di sospendere momentaneamente la seduta per ascoltare le richieste e il consigliere Alfonso De pellegrino il quale durante il dibattito ha avanzato la proposta di radunare i capigruppo per incontrare da lì a poco i lavoratori. A queste richieste hanno dato risposta il presidente del consiglio, Luigi Miranda e il primo cittadino Franco Landella che hanno invitato più volte il consigliere Iaccarino a calmare gli animi dei lavoratori per dare via ufficialmente alla discussione dei punti all’ordine del giorno. Il sindaco però ha voluto dare, seppur con una certa superficialità, qualche risposta ai lavoratori dell’Ataf, puntando il dito a quello che è stato eredito dall’amministrazione comunale “sacrifici che non dipendono da noi” ha detto Landella. In più ha dichiarato che ha sentito, negli stessi istanti della protesta, il direttore dell’Ataf per comprendere la situazione che a quanto pare dipendono da problemi giudiziari che ora mettono alle strette l’azienda e di conseguenza il rapporto con i lavoratori.
Intanto, tra questioni personali e politiche, il consiglio comunale troverà ampliamento di discussione nelle prossime convocazioni. 

Redazione

ALTRE DI CITTÀ