FOTO Dal Congresso del PD a Palazzo di Città

Dal Congresso del PD a Palazzo di Città

FOGGIA, 28/02/2017 08:49

Mentre si avvia la macchina organizzativa del Partito Democratico in vista delle primarie del 30 aprile, nulla di fatto si registra a Palazzo Dogana per il conferimento degli incarichi dopo il rinnovo del Consiglio Provinciale. L’idea che Miglio voglia prendere tempo prevale, anche se le ultime novità in casa PD potrebbero favorire una soluzione indolore. Difatti, nella discesa in campo di Michele Emiliano, il sostegno preannunciato sulla sua candidatura dal segretario provinciale Raffaele Piemontese potrebbe funzionare da deterrente sulle possibili polemiche. Come che sia, le forze politiche sono chiuse in un tatticismo tutto interno. Di tutt’altro tenore il clima a Palazzo di Città. Da ultimo la presa di posizione di alcuni consiglieri di opposizione che potrebbe sfociare in una mozione di sfiducia, come ha dichiarato a Teleblu il consigliere Leonardo Iaccarino.Nella cronaca politica, oltre un nuovo giro di valzer della dirigenza comunale, mantiene banco la questione trasporti, perchè rimane centrale il tema del nodo ferroviario di Foggia sul quale l’attenzione della politica non sembra avere il peso che richiederebbe. Vero è che l’intera vicenda ormai si impone, anche per il lavoro profuso dai grillini che hanno confermato la strategicità dello nodo ferroviario foggiano, dati alla mano.
Ed intorno a tutto ciò resta insoluta la richiesta degli abitanti del rione ferrovia, ormai trasformato in un grigio quartiere a vocazione multietnica dove tutti gli esercizi commerciali hanno chiamato banco per chiudere bottega. Del viale della stazione, un tempo via dello shopping, neanche l’ombra. Solo un vago ricordo. 

Redazione

ALTRE DI POLITICA