FOTO CCIAA, nuove imprese: Foggia cresce più della media nazionale

CCIAA, nuove imprese: Foggia cresce più della media nazionale

FOGGIA, 07/02/2017 11:42

Cresce più della media nazionale la voglia di fare impresa in provincia di Foggia. I primi dati della CCIAA di Foggia evidenziano il dinamismo degli under 35 e dell'impresa femminile.

+1,4%, il doppio della media nazionale, il tasso di crescita per le imprese della provincia Foggia.

È l'elemento più rilevante che emerge dai primi dati riferiti al 2016 del registro imprese della Camera di Commercio di Foggia. L'occasione per fare il punto della situazione è stata la riunione della Giunta dell'Ente foggiano, svoltasi ieri, che ha approfondito la situazione del sistema d'impresa territoriale. La provincia di Foggia presenta, infatti, un saldo positivo tra nuove iscrizioni e cessazioni di circa 1000 unità, con turismo, servizi e agricoltura che si confermano i settori trainanti del sistema d'impresa della provincia di Foggia.

I dati locali testimoniano anche la grande vivacità dell'impresa giovanile con una crescita rispetto al 2015 del 4,4% delle imprese di under 35. Al 31 dicembre 2016 le imprese giovanili in provincia di Foggia, rappresentano l’11,6% del totale delle imprese registrate. Una tasso maggiore rispetto al dato nazionale che si attesta al 10%. Un dato sul quale incide, in positivo, la crescita delle imprese femminili che rappresentano ben il 26% del totale.

In Capitanata crescono, dunque, le aziende di servizi e del turismo, ma anche commercio, agricoltura e trasporti. Si conferma, invece, delicata la situazione del manifatturiero e delle costruzioni, unici due settori che chiudono in negativo il bilancio tra nuove iscrizioni e cessazioni .

“La provincia di Foggia in questi primi dati economici – evidenzia Fabio Porreca, presidente della Camera di Commercio di Foggia e vicepresidente nazionale di Unioncamere - continua a mostrare dal punto di vista imprenditoriale positivi segnali di dinamismo; anche maggiori rispetto ad altre aree del Paese. I nostri settori strategici continuano ad essere trainanti, ma non mancano importanti novità anche in comparti non tradizionali.”  La voglia dei giovani di fare impresa è un dato che premia l’impegno della Camera di Commercio e conferma come, proseguire sulla strada dell'innovazione, della ricerca e del dialogo propositivo con il mondo della scuola e dell'università, sia la via giusta per rilanciare l’economia di Capitanata.

Redazione

ALTRE DI ECONOMIA