FOTO Il SIAN dell'Asl di Foggia festeggia il Med Food, mangiare sano

Il SIAN dell'Asl di Foggia festeggia il Med Food, mangiare sano

FOGGIA, 23/01/2017 10:02

Il Servizio di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione della ASL Foggia - Sud festeggia il decimo anniversario del Med-Food Anticancer Program organizzando, in occasione della Giornata Mondiale Contro il Cancro, il “Med-Food in Festa”.
L’evento, in programma sabato 4 febbraio 2017 dalle ore 16:30 alle 19:00, presso il “Piccolo Seminario” in via Napoli a Foggia, vedrà protagonisti i partecipanti al corso di base, intermedio e avanzato del Med-Food Anticancer Program.
In un clima di festa, metteranno in pratica gli insegnamenti acquisiti cimentandosi in uno show cooking e illustrando i piatti preparati secondo le indicazioni del Med-Food.
La valutazione dal punto di vista nutrizionale sarà affidata a Michele Panunzio, Direttore del SIAN. Allo chef Peppe Zullo, testimonial del Med-Food, spetterà il compito di valutare gli aspetti legati all’arte culinaria.
La serata sarà animata da fra Leonardo Civitavecchia, frate cappuccino.

Il Med-Food Anticancer Program è un programma che si basa sulla correzione degli stili di vita che riguardano, in particolar modo, l’alimentazione e l’attività motoria.Molteplici studi hanno evidenziato che il cancro, al pari delle altre patologie degenerative, è una malattia dalle implicazioni genetico-ambientali nella quale l’alimentazione riveste una importanza enorme. È scientificamente dimostrato, infatti, che alcuni alimenti posseggono proprietà nutrizionali antineoplastiche contro specifiche forme di cancro (mammella, colon retto, polmone, prostata, ecc.).

“Una corretta alimentazione – spiega Panunzio – aiuta non solo a non ammalarsi di cancro, ma ostacola anche la crescita di cellule cancerose e la proliferazione dei vasi che irrorano la massa tumorale. È utile, in pratica, sia come prevenzione primaria che nelle fasi di trasformazione, accrescimento, diffusione locale e metastatica delle cellule malate”.

“Nella prevenzione del cancro – conclude – intervengono anche ulteriori fattori. Tra questi, l’attività motoria e la serenità mentale, oltre alla salubrità dell’ambiente e un corretto stile di vita”.

Redazione

ALTRE DI SANITÀ