FOTO Immigrazione,Forza Nuova:"Dei cerignolani in difficoltà non se ne frega nessuno"

Immigrazione,Forza Nuova:"Dei cerignolani in difficoltà non se ne frega nessuno"

CERIGNOLA, 17/07/2017 09:14

"Due nuovi SPRAR a Cerignola ed un nuovo Centro d'Accoglienza a Tre titoli, con una spesa di quasi 2 milioni di euro, di cui uno e mezzo circa sperperati dallo Stato per i due Progetti SPRAR a Cerignola e 560 mila euro per il Centro D'Accoglienza a spese della Diocesi (o per meglio dire a spese dei contribuenti, nel primo caso, e dei parrocchiani, nel secondo)." Queste sono le parole utilizzate dal coordinamento Forza Nuova Puglia e Basilicata.
"Esilarante è stato vedere che nel Consiglio Comunale del 10 Luglio scorso tutti i consiglieri Comunali all'unanimità, da destra a sinistra, hanno votato per permettere l'inizio dei lavori del centro d'accoglienza a Tre Titoli con la benedizione del "vescovo", benedizione per modo di dire. Ancora una volta le scaramucce in Consiglio fra le forze politiche, le liti sui social e giornali, le accuse ai comizi, non sono altro che parti di un perenne teatrino per intrattenere e distrarre, in modo pietoso anche, la popolazione di Cerignola. E ciò si è dimostrato ancora una volta proprio il 10 Luglio. Sono solo facce della stessa medaglia! A ciò si aggiungono i due progetti SPRAR che stanno per partire a breve, ma che sembra quasi che tutte le forze politiche che pascolano sul comune facciano finta di niente. Dove saranno ubicati questi progetti? Dove saranno ospitati questi "migranti"? Che sicurezze avrà la popolazione affinché non si presentino eventi nefasti e accattonaggio come è già successo altrove? A ciò si aggiunge lo spreco di denaro promosso dal Vescovo Mons. Renna, che finanche minaccia con la parola del Vangelo chi non si allinea alla sua volontà, intesa da costui come dogma. La Diocesi spenderà mezzo milione di euro per accogliere altri 300 immigrati nella zona di Tre Titoli, lì dove vivono abusivamente ed in condizioni spaventose già centinaia di clandestini: sembra un film già visto, sembra un CARA di Borgo Mezzanone alla cerignolana, con un sovraffollamento, un abbandono totale e l'inasprirsi degli scontri inter-etnici: tutto alla faccia dell'accoglienza e della solidarietà." A dare peso a queste forti parole giungono delle richieste."Ci chiediamo perché non spendere in parte quella somma per recuperare la viabilità verso Borgo Libertà? Per istituire un presidio sanitario ed uno di pubblica sicurezza? Per comunque recuperare la situazione di degrado in cui giacciono gli stranieri nella stessa zona Tre Titoli? Ma si sa, in queste situazioni la carità cristiana e la solidarietà per i bisognosi va a farsi benedire, sostituita dall'interesse economico e dai flussi di denaro che muove l'immigrazione, o meglio l'invasione. Lo ribadiamo: i Mercanti sono ancora nel Tempio! Detto ciò Forza Nuova monitorerà la situazione, perché noi non possiamo accettare che mentre la nostra città muore, le istituzioni politiche e religiose se ne freghino e si buttano a capofitto nel business dell'immigrazione, ammantandosi di anti-razzismo e precetti del vangelo."

 

Redazione

ALTRE DI CITTÀ